Il vero crimine mostra 'Dovrebbe avere un motivo di giustizia sociale per essere creato', afferma il regista Joe Berlinger (ESCLUSIVA)

Esclusive

Cineasta Joe Berlinger è un titano nel genere del vero crimine. La maggior parte delle persone ha acquisito familiarità con il suo lavoro negli anni '96 Paradise Lost: The Child Murders a Robin Hood Hills , che ha portato alla ribalta gli omicidi di tre bambini di 8 anni e l'ingiusta detenzione di tre giovani. Questi giovani sarebbero poi stati conosciuti come i Tre di West Memphis.

L'articolo continua sotto la pubblicità

Da lì, Joe si è rapidamente affermato come una voce importante nel genere del vero crimine in continua evoluzione. Il suo pluripremiato documentario ha messo in luce le ingiustizie nel sistema di giustizia penale, gettando le basi per progetti futuri in un genere alquanto discutibile. Di recente ha deciso di affrontare un serial killer Jeffrey Dahmer in Netflix 'S Conversazioni con un killer: i nastri di Jeffrey Dahmer . Distrarre ha parlato esclusivamente con Joe della rivisitazione di una figura controversa e di come mantenere l'etica nel vero crimine.

'Conversations With a Killer: The Jeffrey Dahmer Tapes' Fonte: Netlix

'Conversazioni con un killer: i nastri di Jeffrey Dahmer'

L'articolo continua sotto la pubblicità

I familiari delle vittime sono stati avvicinati per 'Conversazioni con un killer: i nastri di Jeffrey Dahmer'?

L'uscita della miniserie drammatica di Netflix Mostro: la storia di Jeffrey Dahmer ha provocato un'ondata di discorsi sui social media che circondano il ruolo delle vittime nel vero crimine. Infatti, la sorella di una delle vittime di Dahmer ha dichiarato pubblicamente che la Mostro la serie era responsabile ritraumatizzare la sua famiglia . Prima di iniziare a lavorare Conversazioni con un killer: i nastri di Jeffrey Dahmer , Joe ha contattato tutti i familiari delle vittime di Dahmer.

'Per la maggior parte, la risposta è stata nessuna risposta o ha rifiutato la partecipazione, cosa che capisco perché è un trauma per loro', ci ha detto Joe. A differenza di alcuni progetti di vero crimine, Joe si sforza sempre di mettere il prima le vittime . 'Penso che l'attenzione e la sensibilità della vittima, nonostante le critiche che inevitabilmente riceveranno, siano molto in cima alla mia lista', ha detto. Ha continuato dicendo che questi spettacoli dovrebbero avere un motivo di giustizia sociale per essere realizzati e 'ci sono molteplici motivi di giustizia sociale per raccontare la storia di Dahmer'.

L'articolo continua sotto la pubblicità

In un certo senso, un buon contenuto sul vero crimine è molto simile a una lezione di storia. Quando è fatto bene, uscirai dall'esperienza imparando qualcosa di nuovo mentre capirai che la ricerca della conoscenza non dovrebbe ignorare le atrocità dolorose. Perché abbiamo bisogno di rivisitare questi tempi terribili nel nostro passato per evolverci nel presente? 'Glielo diciamo in modo che non ci siano smentite e nella speranza che non accada mai più, che è proprio il mio obiettivo nel raccontare queste storie per la prossima generazione', ha rivelato Joe.

L'articolo continua sotto la pubblicità

Perché siamo ancora affascinati da Jeffrey Dahmer?

Joe ci ha detto che 'questa è un'era di omicidi seriali in cui, in particolare con Dahmer, l'omofobia e i pregiudizi razziali hanno giocato un ruolo enorme nella cattiva polizia'. È fondamentale essere consapevoli del bigottismo dimostrato dalla polizia poiché ha contribuito a Dahmer's capacità di continuare a uccidere . Lo stiamo ancora vedendo giocare oggi. 'Mentre ci muoviamo in una nuova era di tensione razziale e crescente omofobia, così come la tensione tra la polizia e le comunità emarginate, è un promemoria che dobbiamo tenere d'occhio questi problemi', ha affermato.

L'articolo continua sotto la pubblicità

Di tutti i famosi serial killer, Dahmer sembra suscitare la maggior simpatia dalle persone. Quando gli è stato chiesto se è comprensivo nei confronti di Dahmer, Joe ha detto: 'Sento che dobbiamo guardare tutte le persone come esseri umani tridimensionali per capire come abbiamo un'epidemia di omicidi seriali'. Ha poi posto una domanda molto polarizzante: cosa c'è nella società americana che ha prodotto la maggior parte dei serial killer del mondo? Non era simpatia quella che Joe stava provando, ma piuttosto qualcos'altro.

'Penso che dovresti provare empatia per chiunque in modo da poter provare a risolvere problemi come la malattia mentale e dedicare più risorse ad essa', ha detto intelligentemente. Avere empatia per qualcuno con una malattia mentale non è lo stesso che scusare i suoi crimini.

'C'è una differenza tra condonare le cose terribili che ha fatto e avere un po' di empatia umana', ha detto Joe. 'E penso che uno dei motivi per cui mi piace questa edizione di Conversazioni con un killer rispetto alle altre due, vediamo Dahmer attraverso la lente di questa donna incredibile che non è stata nella nostra società patriarcale'.

L'articolo continua sotto la pubblicità
  Wendy Patrickus e Jeffrey Dahmer Fonte: Netflix

Jeffrey Dahmer con il suo avvocato Wendy Patrickus

La donna in questione lo è Wendy Patrizio , l'avvocato di Dahmer, che ha registrato 32 ore di interviste con il serial killer ed è presente in primo piano nelle docuserie. Per inciso, il processo di Dahmer è stato il suo primo caso. Wendy ha guadagnato la fiducia di Dahmer mentre parlava con lui. Con un pizzico di soggezione, Joe ha detto che 'è stata in grado di raccogliere informazioni che nemmeno la polizia stava ottenendo, il che ha permesso l'identificazione delle vittime'.

Se ti trovi un po' 'sopra' Jeffrey Dahmer, guarda Conversazioni con un killer: i nastri di Jeffrey Dahmer per vedere cosa si è sottoposta Wendy per trovare pace per le famiglie delle vittime. Questa docuserie non riguarda Jeffrey Dahmer, riguarda l'umanità e Joe ha l'approccio giusto. 'Realizziamo film e programmi televisivi su tutti gli aspetti della condizione umana. Indovina che cos'è l'omicidio seriale? È una parte importante della condizione umana e dobbiamo capire perché'.

Conversazioni con un killer: i nastri di Jeffrey Dahmer è attualmente in streaming su Netflix.