Compensazione Per Il Segno Zodiacale
Personale C Celebrità

Scopri La Compatibilità Con Il Segno Zodiacale

I termometri a infrarossi non ti accecheranno, non danneggeranno i tuoi neuroni né influenzeranno la tua meditazione

Verifica Dei Fatti

Da aslysun/Shutterstock

Le persone che hanno recentemente cercato di riprendere la propria vita uscendo di casa e andando in negozi e ristoranti si sono probabilmente fermate a qualche sistema di controllo della temperatura. Di solito, qualcuno con un termometro a infrarossi in mano punta lo strumento dall'aspetto meccanico sulla fronte del cliente e scopre se la persona ha la febbre. Questo dispositivo, tuttavia, è la nuova vittima delle falsità COVID-19.

Il 21 maggio, fact-checker da Delfi , in Lituania, aggiunto al Database CoronaVirusFacts il primo articolo su questo problema. Da allora ne sono spuntati almeno cinque, soprattutto in America Latina.

Nell'articolo di Delfi, i fact-checker spiegano di aver rilevato un sacco di post di Facebook in Lituania che affermavano falsamente che i termometri a infrarossi erano pericolosi perché potevano danneggiare il cosiddetto terzo occhio.

In alcune tradizioni, come l'induismo, si dice che il terzo occhio si trovi leggermente al di sopra della giunzione delle sopracciglia ed è correlato al chakra (la propria energia). Nel taoismo e in molte religioni tradizionali cinesi, la “pratica del terzo occhio” consiste nel focalizzare l'attenzione su questo punto tra le sopracciglia, con gli occhi chiusi, per raggiungere un livello di meditazione più avanzato.

I fact-checker lituani hanno affermato che non ci sono prove scientifiche che i termometri a infrarossi possano avere un impatto su questo.

In pochi giorni, tuttavia, la menzogna ha attraversato il pianeta ed è atterrata in America Latina, con tonnellate di false catene WhatsApp e video di YouTube che affermavano che i termometri a infrarossi erano cattivi, per molti altri motivi diversi.

Il 24 giugno Animale politico , in Messico, ha pubblicato un articolo dal titolo chiaro: 'I termometri a infrarossi non danneggiano la retina'. Ha aggiunto: questi dispositivi 'funzionano con onde a infrarossi simili a quelle utilizzate dai telecomandi televisivi'.

A quel punto, i messicani avevano paura di essere accecati dai termometri a infrarossi e il panico si diffuse sui social media.

verificato , anch'esso messicano, ha agito contro tale inganno e ha aggiunto due importanti punti di vista al suo fact check. Ha sottolineato che la Food and Drug Administration statunitense è a favore del termometro e ha pubblicato ciò che Hugo López-Gatell Ramírez, il sottosegretario alla Prevenzione e alla promozione della salute del Messico, aveva affermato in una conferenza stampa, sottolineando che l'uso dei termometri a infrarossi è stato studiato a lungo, in molti paesi, ed è sicuro.

La disinformazione, però, corre veloce e, il 26 giugno, era già arrivata in Argentina.

Verificatori di fatti da controllato valutato falso un video che affermava che i termometri a infrarossi erano in grado di danneggiare i neuroni. Oh si! Si prega di notare come il pericolo connesso a questo semplice dispositivo farmaceutico cresce ogni volta che viene sfatata una menzogna.

Nel loro articolo, i fact-checker argentini spiegano che i termometri a infrarossi non emettono radiazioni simili ai raggi X e, quindi, non influiscono sul sistema nervoso. La popolazione non dovrebbe evitarlo o rifiutarlo.

Quale sarà la prossima bufala? I fact-checker si chiedono, mentre notano che la lotta contro questa nuova falsità ricorda quella relativa alle maschere facciali che causano ipossia .

Sono entrambi infondati, globali e, inoltre, offrono alle persone false munizioni per rifiutare metodi di prevenzione semplici ed efficaci. Quindi siamo chiari qui: i termometri a infrarossi non ti accecheranno, non danneggeranno i tuoi neuroni né influenzeranno la tua meditazione.

Leggi questo articolo in spagnolo su Univisione .

* Cristina Tardáguila è direttrice associata dell'International Fact-Checking Network e fondatrice di Agência Lupa. Può essere raggiunta via e-mail.