Il co-creatore Abbi Jacobson ha parlato del perché la rappresentazione è importante in 'A League of Their Own'

Televisione

Sebbene Penny Marshall iconico dramma sportivo di Una lega a sé stante è noto per avere un seguito strano, la rappresentazione delle minoranze era praticamente inesistente nell'amato film. Ha il cuore, un sacco di baseball e i preferiti dell'industria dell'intrattenimento, come Madonna ( Cerco Susan disperatamente ), Rosie O'Donnell ( Lo spettacolo di Rosie O'Donnell ), Geena Davis ( Thelma e Luisa ), e Tom Hanks ( Grande ) — ma l'omonimo adattamento della serie di Prime Video porta la rappresentazione a un livello completamente nuovo.

L'articolo continua sotto la pubblicità

I creatori Will Graham e Abbi Jacobson ( Città ampia ) Una lega a sé stante serie segue le eccentriche giocatrici della squadra di baseball femminile Rockford Peaches — una parte della All-American Girls Professional Baseball League — nell'America della Seconda Guerra Mondiale. Mentre un protagonista - Carson Shaw di Abbi Jacobson - è una casalinga bianca che cerca di sfuggire alla sua vita eteronormativa per giocare a baseball mentre suo marito combatte nella seconda guerra mondiale, un'altra trama segue un protagonista con lotte simili, ma selvaggiamente diverse.

Sang Adams' ( Rossana Rossana ) Maxine 'Max' Chapman è una donna nera con il sogno di usare il suo dono per lanciare per una squadra di baseball professionista, non importa quello che serve. Mentre sua madre, Toni (Saidah Arrika Ekulona), vuole che Max un giorno prenda il controllo del suo salone e abbia successo come imprenditrice nera, non è il destino di Max. Sia le ingiustizie razziali che quelle LGBTQ degli anni '40 trovano la loro strada in Prime Video Una lega a sé stante .

L'articolo continua sotto la pubblicità
  Chanté Adams, Abbi Jacobson e D'Arcy Carden at Prime Video's 'A League Of Their Own' Screening Fonte: Getty Images

Chanté Adams, Abbi Jacobson e D'Arcy Carden alla proiezione di 'A League Of Their Own' di Prime Video

Mentre la maggior parte delle persone è entusiasta di come Una lega a sé stante gestisce le cadute sociopolitiche dell'epoca, altri pensano che sia troppo 'svegliato' per il suo bene. Lo sappiamo, grande roteare gli occhi. E su questo, l'abate Jacobson aveva molto da dire.

L'articolo continua sotto la pubblicità

Molti spettatori ritengono che l'adattamento della serie 'A League of Their Own' si basi troppo sulla presentazione di ingiustizie sociali.

'Ok sul serio. Perché abbiamo bisogno di un remake della serie lesbica sveglia Una lega a sé stante ? Una lega a sé stante è un classico che si distingue da solo. Se vuoi raccontare una nuova storia, non dirottare un classico. Oh giusto... se non dirotti un classico precedente nessuno presterà attenzione', ha scritto L'utente Twitter Charles Stover.

Un altro utente di Twitter ha fatto commenti simili. 'Oh guarda, hanno realizzato una versione estremamente gay/svegliata di Una lega a sé stante . Era ora che qualcuno rovini quel film, sono passati solo 30 anni'. twittato Dottore Perché.

Ognuno ha diritto alla propria opinione e Abbi Jacobson ha fornito la propria risposta. Ha iniziato riconoscendo il flusso di positività che ha ricevuto.

'Sono rimasto piuttosto sbalordito dalla risposta di questo fine settimana', ha affermato su Twitter. 'Sono stato davvero cambiato nell'apprendere di questa generazione di donne. Mi sento davvero orgoglioso di questo spettacolo e sapere che risuona con le persone significa davvero molto'.

L'articolo continua sotto la pubblicità
Fonte: Twitter/@avantgardebread

'D'altra parte', ha continuato, 'ho visto molte persone arrabbiate e arrabbiate per la nostra inclusione di più esperienze (POC, QWOC, queer) e quella rabbia (ovvero paura) mi ha solo reso più sicura del perché questa rivisitazione doveva essere fatta. Perché la rappresentazione conta così tanto.'

Lodiamo Abbi per aver parlato apertamente e siamo completamente colpiti da come la serie fonde perfettamente commedia, dramma e questioni sociali.

Stagione 1 di Una lega a sé stante è attualmente in streaming su Prime Video.